Comunicato stampa

Consultazione sulla Legge sul CO2: No alle demolizioni a scapito del clima

Il progetto di Legge sul CO2 contraddice gli obiettivi climatici prefissati. In Svizzera, le demolizioni producono già oltre 4 milioni di tonnellate di detriti edili l’anno. Anziché incentivare le demolizioni, la Confederazione deve incoraggiare soluzioni intelligenti volte a dare un nuovo futuro alle costruzioni esistenti.

Il numero di appartamenti che vengono demoliti in Svizzera è in netto aumento. Nel nostro paese l’edilizia genera l’85 per cento del volume di rifiuti e il 20 per cento delle emissioni di CO2. Nel 2015 il 55 per cento dei detriti edili veniva dalle demolizioni, una percentuale in forte crescita. Si tratta di oltre 4 milioni di tonnellate di residui edilizi l’anno, una quantità equivalente a una muraglia alta dieci metri da Ginevra a Rorschach. Nonostante gli sforzi attuati nel recupero dei materiali, le emissioni di CO2 sotto forma di energia grigia continuano a essere troppo elevate e non si avvicinano all’obiettivo della neutralità carbonica. 

Sarebbe utile tenere conto del CO2 dell’energia grigia contenuta nelle costruzioni quando si valuta se risanare o ricostruire da zero. Secondo Patrimonio svizzero, l’articolo 9 cpv. 1bis del progetto di Legge sul CO2 e la relativa incentivazione della sostituzione di edifici vecchi con costruzioni nuove sono in chiara contraddizione con gli obiettivi ambientali. È sbagliato limitare gli sforzi alla riduzione dell’energia necessaria al funzionamento degli edifici (p.es. riscaldamento e impianti).

Prolungare la vita degli edifici esistenti contribuisce in modo sostanziale a raggiungere gli obiettivi in termini di emissioni di CO2. Risanare in modo accorto la sostanza edilizia esistente permette di risparmiare materiale ed energia. Per questo è fondamentale che la Legge sul CO2 tenga in dovuto conto l’impatto che le sue disposizioni avranno sul futuro.

Campagna clima e Cultura della costruzione (www.campagna-clima.ch)

In seno a un’alleanza di organizzazioni affini, Patrimonio svizzero si impegna per la neutralità carbonica e per una cultura della costruzione di qualità. Protezione del clima, cultura della costruzione e biodiversità non si escludono a vicenda. 

Extbase Variable Dump
array(32 items)uid => 3862 (integer)
   pid => 62 (integer)
   tstamp => 1648547541 (integer)
   crdate => 1648547152 (integer)
   cruser_id => 6 (integer)
   deleted => 0 (integer)
   hidden => 0 (integer)
   starttime => 0 (integer)
   endtime => 0 (integer)
   t3ver_oid => 0 (integer)
   t3ver_id => 0 (integer)
   t3ver_wsid => 0 (integer)
   t3ver_label => '' (0 chars)
   t3ver_state => 0 (integer)
   t3ver_stage => 0 (integer)
   t3ver_count => 0 (integer)
   t3ver_tstamp => 0 (integer)
   t3ver_move_id => 0 (integer)
   t3_origuid => 3858 (integer)
   sys_language_uid => 3 (integer)
   l10n_parent => 3858 (integer)
   l10n_source => 3858 (integer)
   l10n_diffsource => 'a:9:{s:24:"tx_mask_additional_title";s:7:"Kontakt";s:23:"tx_mask_additional_
      text";s:167:"<p>Stefan Kunz, Geschäftsführer Schweizer Heimatschutz,<br />
       <a href="mailto:stefan.kunz@heimatschutz.ch">stefan.kunz@heimatschutz.ch</
      a>, Tel. 079 631 34 67</p> ";s:23:"tx_mask_additional_link";s:128:"<p><a cl
      ass="link--icon link--mail" href="mailto:stefan.kunz@heimatschutz.ch" title=
      "stefan.kunz@heimatschutz.ch">Mail</a></p> ";s:16:"sys_language_uid";i:0;s:
      6:"hidden";i:0;s:9:"starttime";i:0;s:7:"endtime";i:0;s:8:"fe_group";s:0:"";s
      :8:"editlock";i:0;}
' (551 chars) l10n_state => NULL parentid => 8444 (integer) parenttable => 'tt_content' (10 chars) sorting => 1 (integer) tx_mask_additional_link => '<p><a class="link--icon link--mail" href="mailto:stefan.kunz@heimatschutz.ch
      " title="stefan.kunz@heimatschutz.ch">Mail</a></p>
' (128 chars) tx_mask_additional_text => '<p>Stefan Kunz, Segretario generale di Patrimonio svizzero,<br /> <a href="
      mailto:stefan.kunz@heimatschutz.ch">stefan.kunz@heimatschutz.ch</a>, tel. 07
      9 631 34 67​​​​​​​</p>
' (190 chars) tx_mask_additional_title => 'Contatto' (8 chars) fe_group => '' (0 chars) editlock => 0 (integer)
Contatto

Stefan Kunz, Segretario generale di Patrimonio svizzero,
stefan.kunz(at)heimatschutz.ch, tel. 079 631 34 67​​​​​​​

Extbase Variable Dump
array(32 items)uid => 3863 (integer)
   pid => 62 (integer)
   tstamp => 1648547541 (integer)
   crdate => 1648547152 (integer)
   cruser_id => 6 (integer)
   deleted => 0 (integer)
   hidden => 0 (integer)
   starttime => 0 (integer)
   endtime => 0 (integer)
   t3ver_oid => 0 (integer)
   t3ver_id => 0 (integer)
   t3ver_wsid => 0 (integer)
   t3ver_label => '' (0 chars)
   t3ver_state => 0 (integer)
   t3ver_stage => 0 (integer)
   t3ver_count => 0 (integer)
   t3ver_tstamp => 0 (integer)
   t3ver_move_id => 0 (integer)
   t3_origuid => 3859 (integer)
   sys_language_uid => 3 (integer)
   l10n_parent => 3859 (integer)
   l10n_source => 3859 (integer)
   l10n_diffsource => 'a:13:{s:16:"sys_language_uid";i:0;s:11:"l10n_parent";N;s:9:"starttime";i:0;s
      :7:"endtime";i:0;s:8:"parentid";N;s:10:"t3_origuid";N;s:11:"l10n_source";N;s
      :24:"tx_mask_additional_title";s:3:"PDF";s:23:"tx_mask_additional_text";s:44
      :"<p>Medienmitteilung vom 31. März 2022</p> ";s:23:"tx_mask_additional_lin
      k";s:121:"<p><a class="link--download link--icon" href="t3://file?uid=26231"
       target="_blank" title="Medienmitteilung">PDF</a></p> ";s:6:"hidden";i:0;s:
      8:"fe_group";s:0:"";s:8:"editlock";i:0;}
' (496 chars) l10n_state => NULL parentid => 8444 (integer) parenttable => 'tt_content' (10 chars) sorting => 2 (integer) tx_mask_additional_link => '<p><a class="link--download link--icon" href="t3://file?uid=26229" target="_
      blank" title="Comunicato stampa">PDF</a></p>
' (122 chars) tx_mask_additional_text => '<p>Comunicato stampa, 31 marzo 2022</p> ' (41 chars) tx_mask_additional_title => 'PDF' (3 chars) fe_group => '' (0 chars) editlock => 0 (integer)
PDF

Comunicato stampa, 31 marzo 2022